Realmonte convocato consiglio comunale straordinario aperto, o.d.g. bollette ici e tarsu

Giorno 28 febbraio alle ore  19,30 è convocato, presso il palazzo di città ,dal presidente del civico consesso Dr. Antonino Sciarrone, il consiglio comunale straordinario e aperto.

Ordine del giorno il massiccio arrivo di bollette i.c.i. e T.a.r.s.u., ma soprattutto per mettere una parola chiarificatrice in merito alla enorme confusione ingenerata nei cittadini.

Sono invitati i segretari provinciali dei sindacati Cisl , Uil e Cgil; federconsumatori, patronati e i responsabili dei servizi A.T.O rifiuti e I.c.i.

Preannuncio che è in atto uno studio di una serie di iniziative da parte dell’amministrazione Puccio, del presidente del consiglio Sciarrone e del consiglio comunale, quali:

Il prolungamento dei tempi per il ricorso all’autotutela oltre i 60 giorni previsti per legge, ossia, il comune continuerà a prendere in esame e correggere le bollette ben oltre i 60 giorni previsti per legge;

La richiesta all’A.T.O. G.E.S.A. di non procedere alla iscrizione dei ruoli scaduti nei 60 giorni, ma di rinviare per tutto il periodo di prolungamento della possibilità di ricorrere all’autotutela prevista dal comune, in considerazione del fatto che gli avvisi già consegnati hanno di per se un ulteriore periodo di validità di altri tre anni per potere essere iscritti a ruolo dall’ente inmpositore, questo darà modo cosi a tutti gli utenti di avere il tempo per rivolgersi agli uffici che, in questi giorni presi d’assalto dalla enorme mole di utenti, non hanno avuto il tempo di smaltire tutti i ricorsi nei sessanta giorni previsti per legge.

E’, altresì, allo studio la modifica del vigente regolamento della spazzatura, tra i punti essenziali delle modifiche:

Tutte quelle forme di sconto e di riduzione della tassa per tutti quei cittadini virtuosi che effettueranno la raccolta differenziata, questo permetterà al comune di diminuire il conferimento dei rifiuti in discarica con un ritorno in termini monetari ma soprattutto non meno importante con enormi benefici sull’ambiente;

Forme agevolate di sconto per cittadini ultra sessanta cinquenni o con una situazione reddituale bassa;

Condono delle sanzioni ed interessi per tutti quegli utenti onesti che provvederanno a mettersi in regola per gli anni successivi a quelli notificati o da notificare, nel principio generale  condiviso “pagare tutti per pagare meno” ;

E non da ultimo, la volontà di ritornare alla gestione autonoma della raccolta dei rifiuti. 

Il Presidente del consiglio comunale.

Dr.  Antonino Sciarrone.

Precedente Seduta di Consiglio Comunale straordinario al Comune di Realmonte. Successivo Fondi FAS a rischio

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.