Fuoriuscita dall’Ato idrico di Agrigento, primi sì dei consigli.

Giovedì 19 c.m.i primi si dei consigli comunali di Ribera, Sciacca, Calamonaci, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Racalmuto, Casteltermini, Montevago, Realmonte, Grotte, Canicattì, Castrofilippo, Caltabellotta, Sambuca di Sicilia.

Le delibere dovranno contenere, a 60 giorni dall’approvazione dell’atto deliberativo, l’avvio delle attività amministrative e/o giudiziarie per consentire la gestione diretta del servizio idrico e fognante da parte dei comuni, accertare l’illegittimità dell’esistenza del consorzio d’ambito e di richiedere al commissario regionale dell’A.T.O. Idrico della provincia di Agrigento di avviare azione per addivenire allo scioglimento del rapporto con Girgenti Acque per inadempienze contrattuali e irregolarità condivise da numerose amministrazioni comunali.

Precedente L’ACQUA NON E’ PIU’ UN DIRITTO DI TUTTI !! Successivo REALMONTE: VALLE DEI TEMPLI E VIGATA SI COLLEGANO ALLA SCALA DEI TURCHI.

Lascia un commento

*