Scala dei Turchi un sogno che deve diventare realtà.

Scala-dei-turchi2La Scala dei Turchi non Può e non deve essere solo un totem con cui riempirsi la bocca ogni estate e far nascere appetiti di volgari speculatori.

La Scala dei turchi è e deve essere un monumento all’insegna di quell’impegno a livello mondiale per la quale con tanta insistenza se ne chiede il riconoscimento da parte dell’U.N.E.S.C.O. come patrimonio dell’umanità.

Una tale siffatta bellezza, riconosciuta dal mondo intero, non può essere appannaggio di appetiti privatistici deve essere di Tutti.

Un patrimonio comune che identifica un popolo e il suo territorio e che da millenni è meta di visitatori a cominciare di quei Turchi da cui prende il nome.

Il fatto che si pensi o che lo sia davvero proprietà di privati è poca cosa innanzi al senso comune universalmente riconosciuto, un piccolo incidente di percorso al quale si deve porre rimedio che non può fermare questo prestigioso riconoscimento per la comunità Realmontese.

E tempo di dare un imput forte per tutelare e salvaguardare questo prezioso e naturale bene con un passo deciso e concreto.

Il mio è un invito all’amministrazione comunale di Realmonte e al Sindaco Ing. Zicari a prendere seri e concreti provvedimenti per tutelare questa preziosità, ma sopratutto ad attivarsi a tutelarla e salvaguardarla quale bene comune della comunità, in tal senso, esorto il sindaco ad attivare tutte quelle procedure necessarie affinché la Scala dei Turchi venga acquisita quale bene comune nell’interesse superiore della collettività e a dare il giusto incìpit per renderla fruibile nell’ottica di uno sviluppo turistico persistente e di quella vocazione turistica tanto decantata e agognata di Realmonte.

Antonino Sciarrone.

Precedente Realmonte Zicari sindaco eletto Tony Sciarrone in consiglio comunale. Successivo Punta Grande caos e viabilità in Tilt.

Lascia un commento

*