Consiglio Comunale Realmonte. No alla maxi discarica tra Montallegro e Siculiana

P.d.C. Antonino Sciarrone.

P.d.C. Antonino Sciarrone.

Pieno sostegno al sindaco Manzone è subito arrivato da parte del  sindaco di  Realmonte, Piero Puccio  dai consiglieri comunali e dal Presidente del Consiglio Comunale Antonino Sciarrone, quest’ultimo Ieri Ha convocato un Consiglio Comunale in cui si è dibattuto la questione “discarica di contrada Matarana” contro la discarica, ha detto  il presidente del consiglio è necessaria la massima informazione dei Cittadini contro i rischi e pericoli che questi comporta oltre naturalmente per la salute anche per la sicurezza veicolare, le nostre arterie stradali non sono in grado di supportare un enorme carico pari a quello che si ci vorrebbe affibbiare già ogni giorno assistiamo alle stragi sulla 115 e la 189 che cosa succederebbe con centinaia autocompattatori in più sulle nostre strade giornalmente, rappresentanti istituzionali e politici temono i rischi per l’incolumità pubblica, i cattivi odori, le strade rese scivolose dal percolato che scola dalle centinaia di camion che tutti i giorni arrivano da mezza Sicilia.

La discarica di contrada Matarana è un immondezzaio all’avanguardia certificato dalla conferenza Stato-Regione ufficialmente selezionato per accogliere la maggiore quantità di rifiuti in Sicilia.

Oltre 3 milioni di metri cubi di rifiuti, si andrebbe verso i 4 milioni dei 7 milioni previsti in tutta la sicilia. Una quantità di monnezza che appare spropositata rispetto a quella prevista per tutte le altre discariche siciliane nel Piano regionale rifiuti comunque già bocciato da Bertolaso, con un distinguo d’obbligo una cosa è la bocciatura del piano rifiuti  regionale, altra cosa è l’autorizzazione gia rilasciata per la costruzioe di una vasca “V4” di oltre 3 milioni di metri cubi che già da sola rappresenta il  50% dell’immondizia da raccogliere in tutta la sicilia.